- reset +

Serafino Paternoster - testo critico per la raccolta "Creativita' delle emozioni" - 2009

PDFStampaE-mail

Il pensiero moderno è fortemente caricato da una sovrabbondanza di informazioni. Determinante, quindi, diventa la scelta, il modo con cui si combinano le stimolazioni che riceviamo. Come in una sorta di domino senza fine con cui facciamo combaciare, a seconda delle circostanze, un pezzo di sensazione con un altro, un'idea con un'altra, una suggestione con un'altra. Irene Albano, con queste sue opere, ha praticamente tradotto con l'occhio dell'artista le molteplici sollecitazioni che arrivano dalla complessità del mondo che ci circonda.  Uno sguardo, in talune circostanze, ci rimane impresso nella mente non tanto per quello che rappresenta, ma per quello a cui lo colleghiamo, sia esso un nome, una foglia che ci cade davanti agli occhi, una scintilla. Elaborazione della memoria connessa alla creatività delle emozioni. E' su questo doppio binario che si incrocia l'esperienza artistica di Irene Albano, un altro talento lucano che cerca di tradurre il mondo interiore affacciandosi sulla finestra del mondo.